Il mal di testa è un problema comune e se si potesse avere la bacchetta magica per farlo scomparire in pochi secondi vivremmo tutti più felici. Una bacchetta magica non c’è ma un’iniezione che promette miracoli, o quasi, sì. Le cause del mal di testa sono le più disparate: stress, postura scorretta, disturbi ormonali, cattiva digestione, carenze di vitamine, troppo caffè, farmaci e alimenti che lo provocano, ambienti climatizzati, iperglicemia e troppo tempo al Pc tra le tante. Sono diversi i tipi di mal di testa in circolazione (emicrania, cefalea a grappolo, mal di testa da sinusite, cervicale, cefalea tensiva sono solo alcune delle più conosciute) e solo in Italia 5 milioni di persone che soffrono di questo problema, a volte in maniera invalidante, con sintomi accompagnatori altrettanto fastidiosi come vomito, nausea, fastidio alla luce, annebbiamento della vista, formicolii e lampi di luce. Un problema che rende difficile la vita sociale e lavorativa per chi ne soffre in maniera continua e rappresenta un grave problema sociale.

Un’iniezione salva dal mal di testa

Per curare l’emicrania o la cefalea è in arrivo una nuova iniezione in grado di far passare l’insopportabile dolore. A darne notizia il 48esimo Congresso della Società Italiana di Neurologia, che ha annunciato l’arrivo sul mercato di questa puntura che potrebbe ridurre il mal di testa notevolmente.

L’iniezione andrebbe fatta una volta al mese e grazie agli anticorpi monoclonali in studio sarebbe possibile interrompere la molecola che causa il mal di testa. Gioacchino Tedeschi, presidente del Congresso SIN e direttore del Centro Cefalee della I Clinica Neurologica dell’Università Vanvitelli di Napoli, ha spiegato che degli anticorpi monoclonali sono in sperimentazione, hanno già superato i test di sicurezza e ora si valuterà come agiscono nei soggetti interessati.

Non si sa quando questo farmaco arriverà ma è comunque una buona notizia per quelle persone che soffrono in maniera ricorrente di mal di testa considerando che i farmaci attualmente sul mercato, antidolorifici, per molti soggetti non hanno effetto.

Un aiuto dai rimedi naturali

A dare una mano, molto spesso, sono i rimedi naturali. Bere molta acqua, fare impacchi con foglie di cavolo o cipolla, frizionare la parte dolorante con olii essenziali alla menta o lavanda, oppure bere tisane alla valeriana, melissa, fiori di arancio, passiflora etc. Questi rimedi possono dare una mano ad alleviare i sintomi ma il problema a monte resta ecco perché l’arrivo di questa iniezione sarebbe un passo avanti molto importante.

Leggi anche mal di testa un anticorpo potrebbe curare il problema